Una giornata da ricordare

"Sulle ali dei grifoni"

Una giornata da ricordare

Una giornata sicuramente da ricordare per tutti i partecipanti alla terza edizione della Sportland Marathon Bike, per chi è arrivato sul podio e per chi ha dovuto stringere i denti solo per poter arrivare al traguardo: il denominatore comune per tutti sono state le terrificanti condizioni meteo che hanno messo a dura prova la resilienza dei centocinquanta eroi di Cavazzo. La pioggia ha cominciato a scendere sin dall’inizio, prima leggera poi trasformatasi in acquazzone e infine in potente grandinata, quando i temerari atleti erano già in quota. Molti hanno deciso a questo punto di ritirarsi, altri hanno trovato ripari di fortuna, qualcun altro si è tuffato in discesa come non ci dovesse essere un domani. Tra questi, Peter Menghetti ha deciso di essere più forte del meteo, tagliando il traguardo per primo dopo 2h 27′ di gara, davanti a Thomas Pasqualotto e Manuel Moro. Tra le donne, la polacca Anna Urban ha avuto la meglio sulla coriacea Antonella Incristi, penalizzata dalla sfortuna nel finale per un errore di percorso, seguita a breve distanza da Romina Ciprian.

Il Trofeo di squadra è andato al Pedale Gemonese, che è riuscito a portare in premiazione tutti i suoi partecipanti alla gara, tra cui l’enfant du pays Marino Copetti, che si è aggiudicato il primo posto nella categoria SuperGentlemen A.

link classifiche
Grazie a tutti i coraggiosi e arrivederci al prossimo anno!

Lo staff

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi